Il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Bergamo e la società Uniacque hanno stretto un accordo di collaborazione volto da ottimizzare la gestione della manutenzione del parco impianti del servizio idrico integrato con lo scopo di garantire livelli di qualità del servizio sempre più elevati.

L’applicazione di un regime industriale implica l’impiego di risorse umane professionalmente preparate e nuovi strumenti operativi funzionali al raggiungimento degli obiettivi prefissati in ogni area organizzativa; in particolare nell’area dell’esercizio, in quanto l’affidabilità impiantistica rappresenta la precondizione per la gestione efficiente di ogni attività produttiva, compresa la fornitura di servizi.

È in questa ottica e con queste attese che nasce il Progetto SIMAN (Sistema informativo di Manutenzione) con il quale la nostra società, ingegnerizzando i processi manutentivi e promuovendo la crescita della cultura manutentiva dei propri addetti, perseguirà il progressivo raggiungimento di più elevati livelli di affidabilità impiantistica e di contenimento dei costi di manutenzione.

La partnership con l’Università consente di svolgere le fasi di lavoro con la necessaria competenza scientifica unita alla conoscenza degli impianti espressa dai tecnici interni coinvolti; le metodologie di lavoro nuove e innovative messe in atto nel progetto si baseranno su dati storici di guasto e di consumi reali fino ad oggi consuntivati. Il progetto, di durata triennale, si pone come obiettivi distintivi l’ingegnerizzazione dei processi manutentivi e la progettazione di un sistema informativo di manutenzione attraverso il quale poter effettuare in tempo reale un monitoraggio in remoto degli impianti, pianificare interventi di manutenzione preventiva sugli impianti al fine di evitare l’evenienza di guasti, e migliorare l’attuale gestione delle risorse.L’a mbito di intervento riguarda tutte le tipologie di impianti attualmente gestiti: captazione e distribuzione dell’acqua potabile, fognatura e colletta mento, depurazione.

Il gruppo di lavoro, coordinato dal prof. Sergio Cavalieri, supporterà Uniacque lungo tutte le diverse fasi del progetto che prevede uno studio dell’attuale sistema di manutenzione e l’applicazione di metodologie di analisi tecnico-economica su un impianto pilota, miranti a valutarne il grado di affidabilità, manutentibilità e qualità di servizio, da estendere successivamente a tutti gli altri impianti gestiti dall’azienda. Il secondo anno sarà dedicato alla progettazione e realizzazione del Sistema Informativo di Manutenzione, la cui messa in opera è prevista nel 2012.

Nell’ambito del progetto è inoltre previsto un percorso formativo finalizzato a rafforzare il livello di qualificazione professionale del personale tecnico di manutenzione, attraverso la partecipazione a percorsi formativi organizzati all’interno del Master Universitario in Gestione della Manutenzione Industriale.