Nice to NEET you

Il termine NEET viene impiegato per riferirsi a giovani che non hanno raggiunto gli obiettivi scolastici o lavorativi e per questo rimangono al di fuori dei circuiti socio-economici. Questa condizione si coniuga spesso con esperienze occupazionali frammentate, non comprese, non tutelate e con un’esposizione a contesti lavorativi inadeguati.
Per contrastare questa tendenza, Uniacque in collaborazione con Cooperativa Impegno Sociale, ABF e Fondazione Bergamasca promuove esperienze di formazione professionale all’interno del proprio contesto aziendale, in collaborazione con alcuni uffici che per un periodo di tempo limitato ospiteranno al loro interno ragazzi selezionati, al fine di creare loro un’opportunità di costruire skill professionali e uscire dal circolo vizioso creato dalla condizione di NEET.


Il progetto poggia i suoi fondamenti su alcuni riferimenti quali:


- Contesto aziendale consapevole del valore sociale che riveste;
- Accompagnamento del giovane attraverso la relazione con un adulto competente;
- Orientamento e ridefinizione del percorso personale;
- Sperimentazione concreta del contesto lavorativo e di tutte le sue componenti.

Campionato CSI - Calcio a 5 special

La passione per il territorio è l'elemento che unisce le attenzioni di CSI Bergamo e Uniacque nel loro agire quotidiano.

Il progetto firmato insieme intende promuovere un concetto di sviluppo che coniughi la dimensione ambientale e sociale per un servizio al territorio sempre più integrato.

Nasce così il progetto "IN RETE", una partnership dedicata alla diffusione della pratica sportiva di persone diversamente abili all'interno di società sportive già radicate nella nostra Provincia.

Il progetto intende favorire l'inclusione attraverso lo sport coinvolgendo le Società sportive bergamasche nella costituzione di squadre dedicate, esperienze di condivisione e occasioni di visibilità per lo sport con disabili.

Tra gli obiettivi che i firmatari si propongono:

- Promuovere l'accesso alla pratica sportiva di persone con disabilità intellettivo-relazionali;

- Favorire, attraverso la pratica sportiva, l'integrazione sociale delle persone con disabilità;

 

Il Campionato di Calcio a 5 Special vede la luce con la stagione 2018-2019: sono ben 8 le squadre partecipanti a un torneo combattuto e incerto fino alla fine.

Nel 2019-2020 il campionato vede al via 9 formazioni.