Nucleo aziendale di Protezione Civile

Uniacque, attraverso il suo Ufficio Comunicazione, ha patrocinato la nascita di un nucleo aziendale di Protezione Civile affiliato all’ANA (Associazione Nazionale Alpini) di Bergamo.
Il nucleo, composto da 22 dipendenti con competenze specifiche sul tema, sarà specializzato in interventi sulle reti idriche e sul controllo della qualità dell’acqua e sarà operativo in caso di calamità naturali su tutto il territorio nazionale.


I membri del nucleo, attraverso l’esperienza lavorativa maturata in azienda, hanno raggiunto un elevato livello di specializzazione e potranno senz’altro rappresentare un valore aggiunto in caso di necessità: la principale attività in cui i volontari saranno impiegati sarà di pronto intervento all’interno dei campi di accoglienza, mediante l’allestimento di una rete idrica completa (dalle condotte dell’acqua potabile , al controllo della qualità, alla depurazione fino alla gestione e smaltimento delle acque reflue.

Il nuovo nucleo è stato dotato di due vetture 4x4 (una delle quali dotata di pompa idrovora a motore) per permettere gli spostamenti e gli interventi dei tecnici sui territori interessati.

Monitoraggio microplastiche e antibiotico resistenza

Uniacque mette al centro dei suoi interessi la tutela ambientale e la salute dei cittadini: per questi motivi, in collaborazione con IRSA-CNR di Pallanza è stato pensato e costruito un progetto importante e innovativo, volto ad affrontare in maniera decisa un problema che nei prossimi anni assumerà grande rilevanza: la presenza nelle acque di residui di microplastiche e lo sviluppo di batteri antibiotico resistenti.

Il progetto, che ha visto la luce negli ultimi mesi del 2019, prevede inizialmente una serie di attività di campionamento e raccolta dati, per arrivare a fare il punto della situazione sulla presenza dei fenomeni indagati nelle acque reflue e depurate degli impianti gestiti da Uniacque.