Dal 2006 al servizio dei bergamaschi

UNIACQUE Spa è una società totalmente pubblica costituita il 20 marzo 2006 per la gestione in house del servizio idrico integrato sulla base dell’affidamento effettuato dall’Autorità d’ambito della provincia di Bergamo per una durata di 30 anni a decorrere dal 1° gennaio 2007. Il contratto di servizio che disciplina i rapporti tra la società e l’Ato è stato sottoscritto l’1 agosto 2006 e successivamente integrato il 4 giugno 2007.

 

Il servizio idrico integrato (S.I.I.) riguarda, in particolare, l’insieme dei servizi di prelievo, trasporto ed erogazione dell’acqua all’utente, la gestione dei sistemi fognari e la depurazione delle acque reflue.

- Acquedotto: servizio costituito dalle fasi di captazione, adduzione e distribuzione per

  • Usi domestici
  • Usi non domestici, intesi come utenze pubbliche (scuole, ospedali, caserme, edifici pubblici, centri sportivi, mercati, stazioni ferroviarie, aeroporti…), utenze commerciali (uffici, negozi, supermercati, alberghi, ristoranti, lavanderie, autolavaggi…) e utenze agricole e industriali, purché, in questo ultimo caso, l’acqua venga erogata tramite l’acquedotto e non attraverso impianti dedicati.

- Fognatura: servizio di raccolta e convogliamento delle acque reflue domestiche e industriali scaricate in pubblica fognatura.

- Depurazione: servizio di trattamento presso gli impianti di depurazione di tutte le acque reflue domestiche e industriali scaricate in pubblica fognatura.

La nostra storia

La società UNIACQUE Spa, interamente a capitale pubblico, ha ottenuto, per decisione unanime dell’Autorità d’ambito di Bergamo, l’affidamento della gestione in house del servizio idrico integrato (S.I.I.). Il modello di riferimento è quello di una società nella quale l’ente o gli enti soci esercitino su di essa un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi e la stessa società realizzi la parte più importante della propria attività con l’ente/enti che la controllano. UNIACQUE Spa corrisponde esattamente a questa tipologia.
 

Le tappe significative della sua storia possono essere così riassunte:

  • dal 15 al 18 marzo 2006 il consiglio provinciale e i consigli comunali di Arcene, Berbenno, Calcinate, Costa Volpino, Dossena, Entratico, Fiorano al Serio, Fontanella, Gazzaniga, Gorno, Lurano, Parre, Ponteranica, Romano di Lombardia, Seriate, Villa di Serio e Valtorta, deliberano l’approvazione dello Statuto e la costituzione della società.
  • 20 marzo 2006: con atto redatto davanti al notaio Santus (Repertorio numero 18911 Raccolta numero 7805) si costituisce la società. Contestualmente, la Conferenza d’Ambito affida a UNIACQUE Spa la gestione in house del ciclo integrato delle acque per la durata di 30 anni a decorrere dal 1° gennaio 2007.
  • 1 agosto 2006: viene sottoscritto il Contratto di Servizio tra la società e l’Ato di Bergamo.
  • 21 novembre 2006: l’assemblea dei soci nomina il consiglio di amministrazione costituito da 13 consiglieri. Il presidente è il rag. Alessandro Longaretti.
  • 1 gennaio 2007: inizia ufficialmente dell’attività di gestione del ciclo idrico.
  • 22 novembre 2007: l’assemblea dei soci, conformemente alle nuove previsioni legislative, provvede alla riduzione del numero dei componenti del consiglio di amministrazione da 13 a 3.
  • 13 febbraio 2008: l’assemblea nomina il nuovo consiglio di amministrazione. Alla presidenza viene confermato il rag. Alessandro Longaretti e componenti vengono nominati Francesco Ferrari e Alberico Casati (vicepresidente). La medesima assemblea costituisce provvisoriamente un Comitato di coordinamento e indirizzo (con presidente l’arch. Marco Salvi) a cui affida il compito di formulare proposta di nuovo Statuto;
  • 18 giugno 2008: i soci tornano a riunirsi per l’approvazione preliminare della proposta del nuovo Statuto.
  • Tra giugno e ottobre del 2008 i consigli comunali del Comuni soci di UNIACQUE Spa provvedono all’approvazione del nuovo Statuto.
  • 31 ottobre 2008: l’assemblea dei soci approva in via definitiva il nuovo Statuto e nomina l’organismo societario denominato Comitato di indirizzo strategico e di controllo composto da 10 sindaci e dal Presidente della Provincia di Bergamo o rappresentanti da loro delegati. Con il nuovo Statuto, la società UNIACQUE Spa è in grado di assicurare il controllo analogo da parte dei soci, di provvedere a una gestione più snella dell’azienda, improntata ad efficacia ed efficienza e di garantire la governance della struttura.
  • 27 luglio 2011: l'assemblea dei soci nomina il nuovo consiglio di amministrazione. Alla presidenza viene eletto Giovanni D'Aloia e consiglieri vengono nominati Alberico Casati, Mario Papalia, Antonio Pezzotta e Albertino Piccioli Cappelli.
  • 28 aprile 2012: l'assemblea dei soci procede alla sostituzione dell'amministratore dimissionario Albertino Piccioli Cappelli, nominando il signor Silvio Peroni. Il nuovo consiglio di amministrazione risulta così costituito: Presidente Giovanni D'Aloia; Consigliere con delega Antonio Pezzotta; Consiglieri: Alberico Casati, Mario Papalia, e Silvio Peroni.
  • 29 luglio 2014: l'assemblea dei soci nomina il nuovo consiglio di amministrazione. Alla presidenza viene eletto Paolo Franco e consiglieri vengono nominati Mario Tomasoni (Amministratore Delegato), Caterina Lorenzi, Gian Battista Pesenti e Valentina Vavassori.
  • 3 maggio 2017: l'assemblea dei soci nomina il nuovo consiglio di amministrazione. Alla presidenza viene confermato Paolo Franco e consiglieri vengono nominati Caterina Lorenzi, Gianfranco Masper, Gian Battista Pesenti e Valentina Vavassori.
  • 4 dicembre 2020: l'assemblea dei soci nomina il nuovo consiglio di amministrazione. Alla presidenza viene eletto Luca Serughetti e consiglieri vengono nominati Pierangelo Bertocchi (Amministratore Delegato), Anna Venier, Elisabetta Ricchiuti e Serenella Cadei.

Lo Statuto di UniAcque

Certificazioni Qualità, Ambiente e Sicurezza

UniAcque Spa ha investito nell’applicazione di un sistema di gestione integrato per la qualità, l’ambiente, la sicurezza ed i laboratori, che attraverso l’applicazione delle norme UNI EN ISO 9001:2015, UNI EN ISO 14001:2015UNI ISO 45001:2018 e UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 permette il raggiungimento di una buona conoscenza delle necessità e dei bisogni dell’azienda.
In quanto sistema di gestione aziendale, il sistema di gestione integrato riguarda tutte le attività dell’azienda e si configura quale precisa decisione strategica aziendale voluta dal Consiglio di Amministrazione e dai Soci.

Altresì il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo ex D.lgs. 231/01 adottato dalla società, comprensivo delle misure idonee a prevenire anche i fenomeni di corruzione e illegalità all’interno della società stessa come previsto dalla Legge 190/2012, è integrato nel sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza.

Attraverso l’adozione del sistema di gestione integrato, Uniacque si pone precisi obiettivi di miglioramento, che sono dichiarati nel documento di politica aziendale.

Politica aziendale

 

La Certificazione di Qualità

Questo standard internazionale è applicato ai processi dell'organizzazione dal momento della costituzione della società. Nel 2009 UniAcque ha ottenuto per la prima volta la Certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2008.

Nel luglio 2018 UniAcque ha ottenuto la conversione della certificazione alla nuova norma UNI EN ISO 9001:2015.

Il sistema è applicato a tutte le sedi aziendali e pone l'accento sul contesto in cui l’organizzazione opera e sui rischi e opportunità che influiscono sul raggiungimento degli obiettivi. Si basa inoltre sul miglioramento continuo delle prestazioni aziendali in termini di efficacia ed efficienza e sulla soddisfazione del cliente e di tutti i soggetti interessati.

La Certificazione Ambientale

Nel 2016 UniAcque ha ottenuto la Certificazione del Sistema di Gestione Ambientale secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004, valida per tutte le sedi aziendali e, nel luglio 2018, ha ottenuto la conversione della certificazione alla nuova norma UNI EN ISO 14001:2015. Il sistema di gestione ambientale ha l’obiettivo di migliorare la gestione degli impatti ambientali originati dalle attività svolte durante la gestione delle attività aziendali tenendo conto del contesto in cui opera la società e dei rischi e opportunità che influenzano il raggiungimento degli obiettivi ambientali. Questo sistema, oltre ad agevolare il corretto adempimento delle normative ambientali, permette alla società di disporre di strumenti utili al costante mantenimento della conformità normativa, al miglioramento ed alla riduzione degli impatti ambientali.

La Certificazione di Sicurezza

Il Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro di Uniacque è certificato in conformità alla norma UNI ISO 45001:2018. Già in possesso della certificazione dal 2013, la transizione dal precedente standard BS OHSAS 18001 al nuovo è avvenuta nell’Ottobre 2020.

Questa certificazione attesta l'applicazione volontaria, all'interno della propria organizzazione, di un sistema che permette di garantire un adeguato controllo riguardo alla sicurezza e la salute dei lavoratori.